Atene (Grecia), 2 dic. (LaPresse/AP) – L’attacco al primo consigliere dell’Ambasciata italiana in Grecia Susanna Schlein è stato causato da un rozzo ordigno incendiario che è esploso nel garage della sua casa, causando un incendio che ha bruciato un’auto e danneggiato una seconda vettura. Lo dichiarano i vigili del fuoco accorsi sul posto, nella zona a nord di Atene. Nessun gruppo ha rivendicato la responsabilità dell’attacco, che si è verificato dopo le proteste dei gruppi anarchici greci a sostegno di un militante anarchico italiano incarcerato e in sciopero della fame.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata