Milano, 30 nov. (LaPresse) – “Lavorava e stava chiusa in casa, pensava sempre ai figli. Il problema era lui: un uomo violento sia con lei, la moglie, sia con i figli”. Lo dice Virginia Testoni, una vicina di casa della donna uccisa a coltellate dal marito in via Lope de Vega, nel quartiere Barona, a Milano.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata