Milano, 29 nov. (LaPresse) – Un sospetto è stato fermato dai carabinieri per l’omicidio di Gaetano Alaimo, il cardiologo di Favara nell’Agrigentino ucciso forse da un paziente nel suo studio. Sarà interrogato dal pm di turno con il suo avvocato. Le indagini sono in corso ed è appena terminato il sopralluogo dove sono avvenuti i fatti del procuratore capo di Agrigento, Salvatore Vella.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata