Milano, 25 nov. (LaPresse) – “Pur nell’immane tragedia che sta subendo, il popolo ucraino non si è mai scoraggiato o abbandonato alla commiserazione”. Si è rivolto così Papa Francesco al popolo ucraino in una lettera a nove mesi dallo scoppio della guerra’ sottolineando come “a novant’anni dal terribile genocidio dell’Holodomor sono ammirato del vostro buon ardore”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata