Milano, 25 nov. (LaPresse) – La proposta del presidente ucraino Zelensky di “alienare la Crimea dalla Russia è fuori discussione”. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, citato dalla Tass, in risposta alle richieste di Kiev di veder “restituita la Crimea in modo non militare”. “Ma tali dichiarazioni”, ha aggiunto Peskov, “dimostrano ancora una volta l’impreparazione, la mancanza di volontà e l’incapacità della parte ucraina di essere pronta a risolvere il problema con metodi non militari”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata