Rona, 25 nov. (LaPresse) – Decine di coltellate su ognuna della tre vittime, al torace e alla gola ma anche alla testa, in un quadro di esagerata violenza. È quanto emerge dall’esame autoptico effettuato al Policlinico Gemelli sui corpi delle tre donne uccise il 17 novembre scorso nel quartiere Prati di Roma. Per i tre delitti è accusato Giandavide De Pau che è in carcere a Regina Coeli con l’accusa di triplice omicidio aggravato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata