Milano, 12 ago. (LaPresse) – “Non si può trasformare l’Europa in un supermercato dove non importa chi entra e l’importante è che una persona paghi semplicemente la merce. Le restrizioni sui visti per i cittadini russi sono eque”. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo consueto discorso serale pubblicato sui social ringraziando la “Repubblica Ceca, gli Stati baltici e altri Paesi che hanno portato a livello ufficiale il dibattito in Europa sul rilascio dei visti per i cittadini” russi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata