Roma, 11 ago. (LaPresse) – Il tribunale Basmanny di Mosca, su richiesta della procura, ha posto agli arresti domiciliari l’ex giornalista di Channel One, Marina Ovsyannikova, fino al 9 ottobre. Lo riporta Interfax. La donna, che aveva protestato in diretta Tv contro l’invasione russa dell’Ucraina, rischia dai cinque ai dieci anni di carcere. Ovsyannikova ha già ricevuto diverse sanzioni amministrative per il suo gesto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata