Roma, 8 ago. (LaPresse) – “Ciò che poteva essere negoziato” riguardo all’accordo sul nucleare iraniano “è stato negoziato ed è ora in un testo finale. Tuttavia, dietro ogni questione tecnica e ogni paragrafo si nasconde una decisione politica che deve essere presa nelle capitali. Se le risposte saranno positive, potremo firmare l’accordo”. Lo ha affermato l’Alto rappresentante dell’Ue Josep Borrell dopo che è stato presentato il testo finale per riattivare l’accordo (Jcpoa) che l’ex presidente Usa Donald Trump abbandonò nel 2018. “I negoziatori hanno utilizzato questi giorni di discussioni e colloqui di prossimità tra Stati Uniti e Iran per mettere a punto e affrontare – con aggiustamenti tecnici – una manciata di questioni rimaste nel testo che ho messo sul tavolo lo scorso 21 luglio, come coordinatore dell’accordo”, ha affermato Borrell.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata