Roma, 8 ago. (LaPresse) – L’ex cancelliere tedesco Gerhard Schroeder, a lungo criticato per la sua vicinanza al leader del Cremlino Vladimir Putin e all’industria russa, potrà rimanere nel suo partito, l’Spd, lo stesso dell’attuale cancelliere Olaf Scholz. Lo ha stabilito in prima istanza la commissione arbitrale del sottodistretto Spd della regione di Hannover, secondo quanto riporta Der Spiegel. La decisione può essere impugnata entro due settimane. Secondo la commissione, Schroeder non ha violato le regole del partito per il suo impegno nelle aziende statali russe.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata