Phnom Penh (Cambogia), 5 ago. (LaPresse/AP) – Il segretario di Stato Usa Antony Blinken ha affermato che le esercitazioni militari cinesi rivolte a Taiwan, con missili sparati nella zona economica esclusiva del Giappone, rappresentano una “escalation significativa”. Le esercitazioni militari della Cina sono state avviate dopo la visita a Taiwan della speaker della Camera Usa, Nancy Pelosi, che ha fatto infuriare Pechino. “La Cina ha scelto di reagire in modo eccessivo e di usare la visita della presidente Pelosi come pretesto per aumentare le attività militari provocatorie all’interno e intorno allo Stretto di Taiwan”, ha detto Blinken in una conferenza stampa nella capitale cambogiana. Il segretario di Stato ha aggiunto poi che gli Stati Uniti sono “fortemente solidali” con il Giappone dopo le “pericolose azioni della Cina”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata