Milano, 4 lug. (LaPresse) – “Conte sulle armi all’Ucraina? Vedo che c’è un atteggiamento assurdo sul sostegno all’esercito ucraino. Oggi non c’è certezza che Putin si possa fermare” “e non fare scoppiare la Terza guerra mondiale”. “Anche solo il rischio che possa arrivare ai confini di un Paese Nato, anche solo con un 1% di possibilità dobbiamo ringraziare gli ucraini per quello che stanno facendo. È anche per questo che io e altri abbiamo lasciato il M5S: le posizioni ambigue spingono l’Italia fuori dalla Nato e verso le autarchie. Ora serve responsabilità”. Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Zona Bianca su Rete4.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata