Roma, 3 lug. (LaPresse) – L’Occidente sta attualmente “scommettendo sulla continuazione della guerra” in Ucraina e “i paesi occidentali, sotto la guida di Washington, non permettono agli ucraini di pensare, parlare e discutere di pace”. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov in un’intervista a Russia-1 ripresa dalla Tass.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata