Roma, 1 lug. (LaPresse) – Il Regno Unito “ha esposto la sua mentalità coloniale oscura e obsoleta e la sinistra intenzione di offuscare l’immagine di Hong Kong sotto la bandiera dei diritti umani”. Lo ha detto il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian, in un briefing con la stampa, rispondendo alle accuse mosse ieri dal premier britannico Boris Johnson a Pechino. Lo scrive il Global Times. Johnson ha accusato la Cina di “non aver rispettato il suo impegno” 25 anni fa, poiché Pechino “minaccia sia i diritti che le libertà” del popolo di Hong Kong. Anche il segretario di Stato Usa Antony Blinken ha criticato Pechino per aver minato “la partecipazione democratica, le libertà fondamentali e i media indipendenti” a Hong Kong. Gli Stati Uniti e il Regno Unito parlano spesso di “democrazia e diritti umani”, ma chiudono un occhio sui loro gravi problemi e misfatti, ha aggiunto Zhao.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata