Milano, 29 giu. (LaPresse) – “Oggi forse gli ex terroristi festeggeranno di averla scampata per sempre, ma insieme al sollievo, auguro loro di sentire un’emozione diversa: il bisogno di fare i conti con le loro responsabilità e, un istante dopo, il coraggio di fare un passo e contribuire alla verità su quei delitti”. Lo scrive sui social Mario Calabresi, figlio del commissario Luigi Calabresi, ucciso dalle Brigate rosse.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata