Roma, 25 giu. (LaPresse) – “L’Ucraina tornerà ai suoi confini del 1991, non ci saranno altri scenari e non stiamo considerando altri scenari. A partire da agosto si svolgeranno alcuni eventi, che dimostreranno al mondo intero che la svolta comincia ad avere luogo”. Lo ha detto in un’intervista all’emittente britannica Itv il capo dell’intelligence militare di Kiev, Kyrylo Budanov. “L’ho già detto e lo ripeto: prima della fine dell’anno, i combattimenti attivi diminuiranno praticamente a zero. Siamo irremovibili nel nostro punto di vista. Riprenderemo il controllo dei nostri territori nel prossimo futuro”, ha aggiunto. Quanto alla situazione che si sta verificando a Severodonetsk e Lysyschank nel Donbass “Per ottenere una vittoria strategica, il nostro comando ha deciso di raggrupparsi su nuove posizioni. E personalmente credo che questa decisione sia corretta”, ha argomentato. Budanov infine ha rimarcato che gran parte del successo dell’esercito ucraino in questa guerra ora dipende dal sostegno internazionale.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata