Roma, 24 giu. (LaPresse) – Il Fondo monetario internazionale prevede che “l’economia statunitense rallenterà nel 2022-23 ma eviterà per poco una recessione”. “La riduzione dell’inflazione e la stabilità dei prezzi proteggeranno i redditi reali e contribuiranno a sostenere la crescita nel medio termine. Vi sono, tuttavia, rischi materiali che gli attuali venti contrari si rivelino più persistenti del previsto, o che l’economia venga colpita da un altro shock negativo, che trasformerebbe il rallentamento in una recessione di breve durata”, precisa l’Fmi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata