Milano, 23 giu. (LaPresse) – I leader europei “sono pronti a garantire lo status di candidato alla Bosnia-Erzegovina” ma chiedono di “fare con urgenza le riforme costituzionale ed elettorale che permetteranno al Paese di procedere con decisione nel suo cammino europeo”. È quanto si legge nelle conclusioni del vertice Ue.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata