Washington (Usa), 25 mag. (LaPresse) – Il Secondo Emendamento “non è assoluto”. Lo ha detto il presidente Joe Biden, in riferimento alla strage di Uvalde, in Texas, e all’emendamento della Costituzione Usa che viene invocato dalla lobby delle armi per mantenere le attuali leggi in materia. “Sono stanco di quanto accade e continua ad accadere”, ha detto il presidente in occasione della firma di un ordine esecutivo in materia di riforma della polizia e dell’ordine pubblico, e invocando nuovamente l’approvazione di leggi di “buon senso” in materia di controllo delle armi da fuoco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata