Roma, 23 mag. (LaPresse) – “La Russia usa petrolio e gas come un’arma”. Lo dice il ministro degli Esteri di Kiev, Dmytro Kuleba, parlando al Forum di Davos. “Quello che sta succedendo ora è ridicolo – aggiunge – l’Europa sostiene l’Ucraina e paga il gas a Mosca che investe i profitti nella sua macchina da guerra infliggendo danni all’Ucraina. E’ un circolo vizioso che deve essere rotto”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata