Roma, 25 mag. (LaPresse) – “La Russia ora ricatta il mondo chiedendo di revocare le sanzioni in cambio dello sblocco delle esportazioni alimentari dell’Ucraina. Qualsiasi politico o funzionario straniero che potrebbe pensare di accettare questo gioco dovrebbe prima visitare le tombe dei bambini ucraini uccisi e parlare con i loro genitori”. Lo ha scritto su twitter il ministro degli esteri ucraino, Dmytro Kuleba.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata