Roma 25 mag. (LaPresse) – “Al momento la situazione è tranquilla, non abbiamo visto attività cattive” da parte della Russia, anche se “non possiamo escludere che ci saranno”, in ogni caso “siamo vigili”. Lo ha detto a LaPresse l’ambasciatrice della Finlandia in Italia Pia Rantala-Engberg riguardo alle minacce avanzate dal presidente russo Vladimir Putin in caso di allargamento della Nato. “Putin ha detto chiaramente” che non approva l’adesione di Helsinki all’Allenza atlantica, ha affermato l’ambasciatrice, sottolineando però che negli ultimi giorni il presidente russo ha abbassato i toni e le dichiarazioni rilasciate non sono state troppo critiche. “Al momento la situazione è abbastanza tranquilla, non abbiamo visto quasi per niente attività cattive, ma non possiamo escludere che potrebbe succedere qualcosa come attacchi cibernetici o ibridi, oppure un aumento della pressione migratoria ai confini”, ha affermato l’ambasciatrice, “noi comunque siamo pronti, abbiamo fatto i nostri compiti”. Secondo Rantala-Engberg, la volontà di Helsinki di entrare nella Nato non causerà un’azione militare, “anche se non possiamo escludere niente”, ha chiarito, sottolineando che i finlandesi sono vigili e hanno un’alta “resilienza”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata