Bruxelles, 23 mag. (LaPresse) – “I casi di vaiolo delle scimmie umano attualmente diagnosticati sono principalmente tra gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, il che suggerisce che la trasmissione potrebbe aver luogo durante le relazioni intime. La trasmissione può avvenire attraverso il contatto ravvicinato della mucosa o della pelle non integra con il materiale infettivo delle lesioni o attraverso grandi goccioline respiratorie durante il contatto prolungato faccia a faccia”. Lo comunica il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) in una nota.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata