Roma, 20 mag. (LaPresse) – I russi avrebbero colpito una scuola a Severodonetsk dove si rifugiavano circa 200 persone, fra cui molto bambini. Il bilancio sarebbe di tre morti. Lo ha detto il governatore du Lugansk, Serhiy Haidai, su Telegram. Fra i tre deceduti non ci sarebbero minori. Lo riporta Ukrinform.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata