Roma, 18 mag. (LaPresse) – Il Cremlino ritiene “inaccettabile” accusare l’esercito russo di crimini in Ucraina. “Molti falsi sono fabbricati su questo argomento”, ha detto il portavoce Dmitry Peskov.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata