Roma, 17 mag. (LaPresse) – Eni spiega di aver avviato l’apertura dei conti in euro e in rubli presso Gazprombank “in via cautelativa” e che “questo passaggio avviene su base temporanea e senza pregiudizio alcuno dei diritti contrattuali della società, che prevedono il soddisfacimento dell’obbligo di pagare a fronte del versamento in euro. Tale espressa riserva accompagnerà anche l’esecuzione dei relativi pagamenti”. Lo si legge in una nota.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata