Budapest (Ungheria), 16 mag. (LaPresse/AP) – Mentre i leader dell’Unione Europea continuano il pressing per introdurre l’embargo al petrolio russo, il premier ungherese Viktor Orban ha insistito sul fatto che Budapest non sosterrà alcuna sanzione che influisca negativamente sulla sicurezza energetica dell’Ungheria. In un discorso al parlamento, il leader nazionalista ha affermato che l’Ungheria non bloccherà le sanzioni dell’Ue fintanto che “non andranno oltre la linea rossa della protezione economica dell’Ungheria. Cioè, purché non mettano a repentaglio la sicurezza energetica del Paese”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata