Bruxelles, 7 apr. (LaPresse) – “Mettiamo in guardia contro qualsiasi minaccia o uso di armi chimiche, biologiche o nucleari. Ricordiamo gli obblighi della Russia ai sensi dei trattati internazionali di cui è parte e che ci proteggono tutti. Qualsiasi uso da parte della Russia di un’arma del genere sarebbe inaccettabile e comporterebbe gravi conseguenze”. E’ quanto si legge nella dichiarazione dei ministri degli Esteri del G7 al termine della riunione a Bruxelles. “Condanniamo le affermazioni infondate e le false accuse della Russia contro l’Ucraina – continuano -, un membro rispettato della Convenzione sulle armi biologiche e tossiche e della Convenzione sulle armi chimiche che è conforme ai suoi obblighi legali ai sensi di tali strumenti. Esprimiamo preoccupazione per altri paesi e attori che hanno amplificato la campagna di disinformazione della Russia”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata