Roma, 28 gen. (LaPresse) – La Russia non vuole la guerra ma non permetterà che i suoi interessi vengano ignorati. Lo ha detto, come riportato dalla Tass, il ministro degli esteri Sergei Lavrov in un’intervista a media locali. “Se dipendesse dalla Federazione Russa, non ci saranno guerre – ha spiegato – Non vogliamo guerre, ma non permetteremo che i nostri interessi vengano attaccati brutalmente, non permetteremo che i nostri interessi vengano ignorati”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata