Roma, 27 gen. (LaPresse) – Se la Russia invaderà l’Ucraina, l’Unione europea e gli Usa pagheranno il prezzo per una “protezione insufficiente dell’Ucraina, o per il blocco deliberato di tale protezione da parte degli stessi ucraini”. Lo ha detto a LaPresse Mykola Volkivskyi, esperto di politica, presidente della Prima Fondazione Internazionale per lo Sviluppo dell’Ucraina ed ex consigliere del parlamentare ucraino Andriy Klochko. “Washington, perderà finalmente il suo status egemonico e sarà costretta a rinunciare alle sue ambizioni mentre Pechino, che in questo decennio ha superato gli Stati Uniti in termini economici, si sviluppa rapidamente. Da gigante economico indipendente, l’Ue rischia di sgretolarsi e la crisi ucraina sarebbe uno dei motori della disintegrazione. Pertanto, speriamo ancora che né l’Europa né l’America commettano errori profondi”, ha spiegato Volkivskyi, “Kiev richiede un supporto minimo e deve essere fornito”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata