Milano, 27 gen. (LaPresse) – “Alla luce di ciò, la Direzione di Bosch ha annunciato – chiariscono Ficco e Falcetta – che a Bari prevede l’adeguamento dell’organico entro cinque anni a 1.000 persone, con dunque 700 esuberi strutturali. Ma a ben vedere la situazione è perfino più grave, poiché le missioni produttive non diesel assegnate a Bari saranno in grado di dare lavoro a circa 450 persone, mettendo oggettivamente a repentaglio l’esistenza stessa dello stabilimento”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata