Roma, 25 gen. (LaPresse) – “Al Quirinale, il lavoro tecnico già lo fa una grande tecnostruttura di cui nessuno parla. Non c’è bisogno di un tecnico al Quirinale perché già ce ne sono e anche molto competenti”. Così il politologo Alessandro Campi che, contattato da LaPresse, continua: “Ci sarebbe bisogno di un politico considerando non solo i poteri del capo dello Stato e il lavoro che fa con i partiti, ma il valore simbolico della figura”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata