Torino, 8 dic. (LaPresse) – “Siamo una società quotata, soggetti a controlli molto molto rigidi. Collaboriamo con tutte le autorità con grande rispetto, però come Juventus pretendo anche rispetto. A me personalmente i processi mediatici non piacciono per niente”. Lo ha detto l’ad della Juventus Maurizio Arrivabene ai microfoni di Sky Sport nel prepartita di Juventus-Malmoe a propoisto dell’inchiesta della procura di Torino sui conti del club bianconero. “Rispetto le opinioni di tutti ma le rispetto ancora di più quando sono basate sui fatti – ha aggiunto l’amministratore delegato della Juve – Io sono stato sentito come persona informata sui fatti, ciò che ho detto è coperto dal segreto istruttorio”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata