Roma, 6 dic. (LaPresse) – Una sanzione da 600 euro ogni tre mesi per i no vax. E’ quanto prevede il primo progetto di legge sulla vaccinazione obbligatoria in Austria la cui bozza è stata visionata da Orf. L’obbligo di vaccinazione, che si applicherebbe da febbraio, comprende una prima vaccinazione, una seconda vaccinazione (al più presto 14 e al più tardi 42 giorni dopo la prima vaccinazione) e una terza vaccinazione (al più presto 120 e al più tardi 270 giorni dopo la pre-vaccinazione). Secondo il progetto di legge, saranno riconosciuti i vaccini di Biontech e Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Johnson & Johnson. Il testo prevede che i soldi raccolti attraverso le sanzioni siano indirizzati agli ospedali locali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata