Roma, 6 dic. (LaPresse) – “È irrealistico pensare ad uno scorporo della rete Telecom e alla fusione con Open Fiber, perché è troppo tardi: le due reti sono già in ampia misura realizzate e quasi totalmente sovrapposte, quindi i risparmi da fare modesti”. Lo scrive il garante del M5S, Beppe Grillo, sul suo blog, in un post intitolato ‘Quale futuro per Telecom Italia?’. “L’integrazione delle reti è irrealizzabile,tanto sotto Telecom (perché operatore verticalmente integrato),quanto fuori da Telecom, perché affonda quel che rimane della Telecom, come una seconda Alitalia – aggiunge -. Esistono e possono coesistere due reti wholesale in concorrenza, come accade per la rete mobile con ineutral host di infrastruttura: Inwit, Cellnex, ecc. Ne consegue che anche la presenza di CdP tanto in Telecom quanto in Open Fiber non è sostenibile,dato che non giustificata da una ipotesi di fusione con la rete di Telecom, che abbiamo detto irrealizzabile”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata