Milano, 3 dic. (LaPresse) – Nuova perquisizione nella sede della Juventus da parte della guardia di finanza su mandato della Procura di Torino, nell’ambito dell’indagine sulle plusvalenze. Da quanto si apprende, la nuova perquisizione, avvenuta ieri nella sede della Continassa, è legata alla ricerca della ‘carta che non esiste’ riguardante Cristiano Ronaldo. Come risulta a LaPresse, da ieri risulta indagato anche Cesare Gabasio, capo dell’area legale del club bianconero: sarebbe lui a parlare della ‘famosa carta’ nel corso di una telefonata, intercettata, con il ds Federico Cherubini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata