Bruxelles, 2 dic. (LaPresse) – “Sono state analizzate molte possibilità, si parla di fare uno stoccaggio del gas con un meccanismo di joint procurement, cercare di comprarlo insieme con una trattativa più conveniente, si è discusso dell’eventualità di avere un sistema regolatorio europea che tutelasse un po’ più il cittadino europeo. Non c’è ancora una soluzione identificata. Ci sono alcuni Stati che preferirebbero non cambiare le regole, soprattutto gli Stati del Nord, perché a loro modo di vedere la bolla dei prezzi del gas potrebbe nel primo quadrimestre del prossimo anno scendere. Altri paesi, Francia, Spagna, noi, saremmo un po’ più interessati a rivedere globalmente il meccanismo di tutela del cittadino anche con delle regole più europee”. Lo ha detto il ministro della transizione ecologica, Roberto Cingolani, a margine del Consiglio Ue Energia a Bruxelles.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata