Roma, 29 nov. (LaPresse) – “Io non sono favorevole agli obblighi vaccinali finché questi non siano strettamente necessari. Invece ritengo giusto, a tutela della comunità, inserire restrizioni, come il Green pass, che riguardino tutti coloro per i quali la vaccinazione è raccomandata, compresi, non appena lo saranno, i bambini dai 5 agli 11 anni”. Così Susanna Esposito, responsabile del tavolo tecnico per le malattie infettive della Società italiana di pediatria e professoressa all’Università di Parma, contattata da LaPresse.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata