Roma, 24 nov. (LaPresse) – La durata del green pass a nove mesi “potrebbe essere una via di compromesso per includere più persone possibile, è una valutazione non tanto scientifica quanto di disponibilità delle risorse”. Lo ha detto Giorgio Palù, presidente dell’Aifa e membro del Comitato Tecnico Scientifico intervistato su SkyTg24. Secondo gli studi l’efficacia del vaccino diminuisce dopo 6 mesi, ma se riduciamo il green pass a 6 mesi “molta gente resta fuori, è una questione di logistica, c’è chi ha ricevuto la seconda dose più di sei mesi fa”, ha spiegato Palù.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata