Roma, 28 ott. (LaPresse) – Prorogati per il 2022 Ape social e opzione donna. Lo conferma la bozza della manovra all’esame del Cdm. Per quel che riguarda la prima misura vengono stanziati 141,4 milioni per il 2022, 275 milioni nel 2023, 247,6 milioni nel 2024, con l’ampliamento delle categorie di lavori gravosi. Per quanto riguarda opzione donna, il trattamento pensionistico”è altresì riconosciuto nei confronti delle lavoratrici che entro il 31 dicembre 2021 hanno maturato un’anzianità contributiva pari o superiore a trentacinque anni e un’età pari o superiore a 60 anni per le lavoratrici dipendenti e a 61 anni per le lavoratrici autonome”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata