Trieste, 28 ott. (LaPresse) – È aumentato a 56 il numero dei contagi Covid del focolaio di Trieste scaturito dalle manifestazioni no green pass iniziate nelle scorse settimane. Lo ha detto a LaPresse l’epidemiologo che guida la task force anti Covid in Friuli Venezia Giulia, Fabio Barbone. “Abbiamo i primi cinque casi a Udine – ha spiegato l’epidemiologo – e chiaramente stiamo parlando soltanto di casi certificati dal tampone. Dei 56 casi complessivi nove sono secondari, ovvero riguardano persone non presenti alle proteste ma entrati in contatto coi partecipanti”. Barbone osserva che in un contesto di “aumento della circolazione virale, si sono tenute manifestazioni cui hanno partecipato persone dichiaratamente non vaccinate. Si tratta del focolaio più importante attivo in questo momento in Friuli Venezia Giulia”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata