Milano, 28 ott. (LaPresse) – La Banca centrale del Brasile ha alzato il tasso di interesse al 7,75% all’anno. L’ultima volta che c’era stata una stretta monetaria a questo livello era il 2002, quando il tasso è passato dal 18% al 21% durante la crisi nota come ‘Effetto Lula’. Il Brasile è ora in testa alla classifica dei paesi con i più alti tassi di interesse reale al mondo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata