Roma, 27 ott. (LaPresse) – “Tra le questioni di maggiore rilevanza, c’è la pandemia di Covid-19 e, in particolare, le diseguaglianze nell’accesso ai vaccini. In Italia, in Europa e in altre economie avanzate, la campagna vaccinale ha raggiunto risultati molto soddisfacenti. Tuttavia, solo il 3,1 per cento dei cittadini nei Paesi a basso reddito ha ricevuto almeno una dose”. Così il premier Mario Draghi all’incontro con i rappresentanti della Presidenza del Labour 20. “Dobbiamo accelerare la distribuzione di vaccini a questi Stati e offrire loro supporto logistico – aggiunge – È essenziale aiutarli a proteggere i loro cittadini e impedire che si formino nuove e pericolose varianti”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata