Milano, 26 ott. (LaPresse) – L’Isis-K “potrebbe potenzialmente” sviluppare la capacità di lanciare attacchi esterni entro 6-12 mesi. Lo ha detto il sottosegretario alla Difesa Usa Colin Kahl alla commissione per i servizi armati del Senato sul ritiro degli Stati Uniti dall’Afghanistan, citato dai media americani. Allo stesso modo al-Qaeda, che mantiene rifugi sicuri in Afghanistan ora sotto il controllo dei suoi alleati talebani, “potrebbe potenzialmente” avere quella capacità in uno-due anni, ha aggiunto Kahl, citando le valutazioni dell’intelligence statunitense.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata