Milano, 25 ott. (LaPresse) – Secondo Monticini, inoltre, “è possibile che l’interruzione delle trattative ci sia stata perché il Tesoro abbia avuto indicazione che la proroga avrebbe potuto essere concessa. Questa è un’ipotesi, perché se la trattativa si è veramente interrotta entro fine dicembre difficilmente potranno palesarsi altri compratori e quindi altre banche disposte a comprare Mps. Il tempo è poco a questo punto”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata