Roma, 25 ott. (LaPresse) – “Contro la mafia internazionale” serve un contrasto internazionale “guidato dall’Italia, Paese capofila nel contrasto alle mafie”, l’eredità di Falcone e Borsellino “ha trovato tanti uomini che continuano a portare avanti” quelle idee e a “rendere quelle azioni feconde”. Lo ha detto la ministra della Giustizia Marta Cartabia, intervenendo all’evento speciale ‘La prospettiva italiana nella lotta alle mafie: l’eredità di Falcone e Borsellino’ incentrato sul Programma Falcone-Borsellino. “Allora e ancor più oggi la mafia è un fenomeno globale e globale deve essere la risposta, bisogna coltivare strategie comuni”, ha sottolineato Cartabia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata