Milano, 22 ott. (LaPresse) – “Sono in corso complesse discussioni per consentire un’acquisizione del Monte dei Paschi di Siena da parte di un’altra grande banca italiana”, tuttavia “un accordo richiederebbe quasi certamente un significativo apporto di capitale da parte dello Stato italiano, rappresentando un potenziale rischio fiscale”. Lo scrive nella nota di aggiornamento sul rating italiano S&P, riferendosi ai negoziati in corso tra Unicredit e il Mef per l’acquisizione dell’istituto senese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata