Vienna (Austria), 22 ott. (LaPresse) – Il governo austriaco, sotto la guida del nuovo cancelliere Alexander Schallenberg, è pronto al giro di vite per fronteggiare l’aumento dei casi di Covid. Nel caso di ulteriore peggioramento dei dati, il piano prevede il lockdown per i non vaccinati. Il presupposto è che nei reparti di terapia intensiva siano occupati più di 600 posti letto con persone contagiate dal Covid. Attualmente nel paese si contano 224 ricoverati in terapia intensiva. L’Austria conta un tasso di copertura vaccinale di poco più del 60 percento. “Tutte le persone non vaccinate devono essere consapevoli che non sono responsabili solo della propria salute, ma anche di quella degli altri. Non permetterò che il sistema sanitario venga sovraccaricato perché ci sono ancora persone che esitano nel farsi vaccinare”, ha spiegato Schallenberg.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata