Roma, 14 ott. (LaPresse) – Alla Cgil “volevamo fare solo un sit-in, all’esterno. Poi il cordone della polizia si è aperto e dei facinorosi sono sfuggiti al controllo e hanno preso il sopravvento”. Così gli arrestati, davanti al gip, nel corso dell’udienza di convalida che si è tenuta oggi, in videoconferenza, dal carcere di Poggioreale. Luigi Aronica e Giuliano Castellino hanno dichiarato di non essere entrati nella sede del sindacato, mentre Roberto Fiore ha ammesso di avervi fatto accesso solo in un secondo momento, per far uscire gli ultimi manifestanti, quando all’interno c’era già la polizia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata