Mosca (Russia), 13 ott. (LaPresse/AP) – Dmitry Muratov, direttore della Novaya Gazeta che venerdì ha vinto il Premio Nobel per la pace non dovrebbe preoccuparsi “se non viola la legge russa e non dà un pretesto per essere designato come ‘agente straniero'”. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin. “Ma se cerca di usare il premio Nobel per la pace come scudo per fare qualcosa che viola la legge russa, significherebbe che lo fa deliberatamente per attirare l’attenzione o per qualche altro motivo”, ha aggiunto Putin.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata